Menu

Come Coltivare i Bulbi di Crocus

luglio 23, 2015  |  Bulbi Autunnali

I crocus o comunemente chiamati crochi sono piccole bulbose perenni, ne esistono in natura circa ottanta specie, di cui trenta coltivabili.

Storia

Testimonianze provenienti da dipinti Cretesi e di origine Romana, ci indicano che il crocus è tra le piante ornamentali che vengono coltivate da più tempo in Europa.

Caratteristiche della Pianta

Tra quelli coltivati in giardino, la maggior parte dei crocus fiorisce tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, ma non mancano specie a fioritura autunnale.

I bulbi di crocus sono di dimensioni contenute, in genere non superano i 5/7 cm. Di diametro, hanno forma ovale. I fiori compaiono prima delle foglie e sbocciano direttamente dal bulbo, essi possono essere di colore giallo, bianco, viola o anche striati e variegati.


Le specie di crocus più conosciute sono:crocus-specie

Coltivazione in Piena Terra

I bulbi di crocus vanno piantati in autunno, quando il caldo estivo lascia il passo al fresco e umido autunnale. La profondità di impianto varia a seconda della specie e di conseguenza alla grandezza del bulbo, in genere va dai 5 ai 15 cm al di sotto del suolo.

La maggior parte delle varietà di bulbi di crocus vanno poste a dimora nel tappeto erboso o nelle aiuole, ogni anno ci doneranno sempre più fiori. Per ottenere nuovi bulbi e fiori sempre più grandi, collocarli in un buon terreno, abbastanza fertile, aggiungendo poco stallatico e del terriccio di foglie, fondamentale il drenaggio, perché l’acqua stagnante provocherebbe muffe e funghi che risulterebbero fatali per i bulbi.

La distanza da tenere tra un bulbo e l’altro è circa il doppio del loro diametro. Lo sviluppo di questa pianta è legato all’umidità dell’ambiente. I crochi rimangono a riposo vegetativo durante i periodi caldi e secchi, non appena cadranno le prime gocce di pioggia, essi inizieranno a radicare, quindi le innaffiature non saranno mai un nostro problema.

I crocus tendono ad auto seminarsi o a produrre bulbilli, sarà però opportuno, ogni 3 o 4 anni dissotterrarli a fine estate e dividerli, garantendo così ad ogni bulbo il giusto spazio. Se non verrà svolta questa operazione, progressivamente tenderanno a soffocare, smettendo di fiorire.

Naturalmente, esiste la possibilità di poter coltivare i nostri bulbi di crocus anche in vaso. Useremo la stessa procedura della terra piena, usando l’accortezza di collocare i bulbi all’interno di un vaso di medio/grosse dimensioni.

Ora non ci rimane altro che godere delle loro splendide fioriture, che annunceranno la primavera.

Le prime macchie di colore nei nostri giardini…saranno sempre le piu’ attese e gradite.

crocus-fioriti